Tester pile: Pilometro

Questo e' un progetto nato su richiesta di Gloria Stradaioli (clicca per email).

E' qualcosa di ben diverso da ciò che ho trovato sul mercato. Con questo, in modo estremamente pratico, e' possibile non solo capire se una pila o batteria e' carica o meno, ma anche la tensione con la precisione del decimo di volt. Misura da 0 volt a 4,6 volt, quindi anche le batterie al litio (tipo 18650) che al massimo arrivano a 4,2 volt. Inoltre viene applicato un piccolo carico e questo permette di leggere la tensione senza effetto memoria.

Per realizzarlo sono partito da qualcosa già in commercio dotato di cursore mobile che si adatta a tutte le pile, anche quelle a bottone. Ho rimosso l'amperometro a lancetta e l'ho sostituito con microcontrollore, beeper e portabatterie con interruttore.

Ma passiamo alla pratica: istruzioni d'uso, senti il video audiodescritto (se non si apre usa questo collegamento):

Istruzioni testuali:
1) accendere il tester, si udiranno 3 note ascendenti. Se le note fossero discendenti significa che le pile interne sono esaurite, occorre sostituirle svitando 2 viti. Dovrebbero comunque durare anni e sono già fornite.

2) prendere la pila da misurare, identificare il polo positivo che e' quello con la testina tonda piccola, e il polo negativo che e' quello con la zona metallica più ampia e piatta che di solito si pone sulla molla.
3) appoggiare il polo negativo sulla parte fissa del tester e far toccare il polo positivo dalla parte mobile.
4) si udiranno uno o più suoni che identificano il numero di volts. Le pile da 1,5 volts dunque emettono un solo beep di questo tipo, le pile a bottone da 3 volts ne emetteranno 3.
5) immediatamente dopo viene emesso un beep molto più breve, un tick e questo identifica la virgola
6) seguono i decimi di volt, 5 beep significa 0,5 volt. Dunque una pila da 1,5V deve dare un beep seguito da un tick seguito da altri 5 beep di frequenza diversa, più alta.
-lo zero e' un beep a frequenza più bassa.

Per identificare la carica delle pile ecco delle indicazioni pratiche:
-Pile da 1,5 volt non ricaricabili, sia stilo che ministilo: 1,5 o 1,6 volt significa che e' carica. 1,4 volt significa che e' intermedia e 1,3 volt o meno significa che e' scarica.
-Pile ricaricabili: queste hanno una tensione nominale di 1,2 volt, quindi sono cariche se si legge 1,3 o 1,4 volt, medie con 1,2 volt e scariche sotto 1,1 volt.
-Batterie a bottone: esistono da 1,5 volt, quelle più piccole, e da 3 volt, quelle grosse come una moneta. Per quelle da 1,5 volt vale la stessa regola delle pile, mentre quelle da 3 volt sono cariche se si legge 3 volt o più e scariche con meno di 2,8 volt. Il polo positivo e' quello più grande e liscio.
-Batterie da 9 volt: queste si appoggiano sui punti appositi posti sul lato sinistro: 9,1 volt o più' indica batteria carica, sotto gli 8,6 volt si possono considerare scariche.

Interessato a un prototipo funzionante?